corso indirizzo musicale

La Scuola "Dante Alighieri" -si attiva per mantenere la scuola online

Da ieri sera, quando tutte le trasmissioni Radio-Televisive hanno cominciato a paventare la possibilità di chiudere, per un certo periodo, le scuole di ogni ordine e grado, si è creato un certo fermento fra i docenti del nostro plesso, per trovare una via che non consentisse l'abbandono totale dei nostri alunni per molto tempo.

E' importante il fatto che ci sia per i nostri ragazzi una continuità nel rapporto con la scuola, e primariamente che non si sentano soli.

Con l'obbligo di istruzione, noi scuola abbiamo di pari passo garantito dei servizi, come la mensa per il tempo prolungato o gli scuolabus. Oggi l'equivalente del pulmino è la connettività.

Per questo abbiamo pensato che la differenza la potesse fare la squadra, la condivisione. E la sede di Via Custoza ha fatto subito squadra, per consentire di ampliare il già numeroso gruppo di insegnanti che avevano instaurato con i loro alunni classi virtuali su piattaforme sicure e con codici comportamentali precisi ed affidabili.

Da oggi tutte le classi di Via Custoza avranno la loro classe virtuale, con i loro insegnanti e la supervisione della Dirigente Scolastica, ma senza interferenze esterne. Molti nostri studenti hanno già l'account per potersi connettere, e avendo la scuola già acquisito le liberatorie, nulla ostacola ad attuare il nostro progetto di Scuola Online.

Vogliamo per questo sottolineare che questa azione concertata da parte dei docenti e della Dirigente, non è stata improvvisata ma, con grande sforzo organizzativo da parte di tutta la scuola, attuata consapevolmente.

La scuola è fatta di persone, questa è l'altra lezione. in tanti fra noi si sono tirati su le maniche. L'obiettivo che ci ha accomunato è stato subito quello di fare Comunità. 

La scuola per molti versi è più avanti delle politiche ministeriali; non erano presenti sostegni pronti, ma le scuole come la nostra erano pronte ad attuare una rete di servizio. Un po' un "ti mostro cosa puoi fare con quello che hai"

La scuola si è riscoperta capace, ed è capace perché ha il capitale umano che la supporta.

Invitiamo pertanto tutti i genitori ed allievi della sede di Via Custoza a consultare il registro elettronico della scuola, per avere tutte le indicazioni al fine di poter accedere alla piattaforma Edmodo, dove troveranno la loro classe virtuale e i loro insegnanti, che affiancheranno, con varie modalità, il loro lavoro a casa.

A presto ragazzi!

 

Conferma dell'iscrizione al Corso musicale A.S. 2020/21

 

Avviso Importante per il Corso Musicale

La graduatoria appena pubblicata dei 24 allievi ammessi al Corso Musicale per l'anno Scolastico 2020/21 necessitava da parte  degli aventi diritto la conferma dell'iscrizione allo corso medesimo.

Gli interessati dovranno pertanto far pervenire l'accettazione dell'iscrizione al Corso entro Sabato 7 Marzo alle ore 12 con una semplice comunicazione, anche telefonica, alla segreteria della scuola Dante Alighieri (sezione alunni). 

In mancanza di tale conferma si procederà allo scorrimento della graduatoria e alla chiamata degli allievi con il miglior punteggio in condizione di riserva. 

Cogliamo l'occasione per far partecipi tutti gli allievi che si sono presentati al colloquio di ammissione al Corso C, dell'altissimo livello dei candidati di quest'anno, e del nostro dispiacere nel non poter accogliere tutte le domande come avremmo voluto fare.

 

 

La musica del Corso ad Indirizzo Musicale celebra le Foibe in Prefettura

Oggi nel Palazzo Vice Regio, si è svolta un'importante cerimonia che ricordava gli esuli istriani che, dopo la seconda guerra mondiale, furono costretti ad abbandonare i loro territori passati alla Yugoslavia, e migrare in varie regioni d'Italia alla ricerca di un posto per ricominciare a vivere.

Presenti tutte le Istituzioni, dal Prefetto, padrone di casa, al Sindaco di Cagliari, al Magnifico  Rettore, all'assessore regionale A. Zedda, e le più alte cariche delle Forze Armate, la celebrazione ha avuto inizio alle 10.30. Fra le scuole invitate, c'era anche la nostra coordinata dalla prof.ssa M. Mulas, già promotrice di un convegno sulla Giornata della Memoria di qualche giorno fa.

Molto efficaci tutte le comunicazioni, e in particolare quella del Magnifico Rettore dell'Università di Cagliari Maria Del Zompo, che parlando a braccio, in piedi per meglio comunicare la sua vicinanza ai ragazzi presenti, ha fatto riflettere tutti su quanto solo la cultura e la democrazia in primis possano minare questi atti di barbarie, che attengono alla parte animale dell'uomo e non alla sua capacità di ragionare.

Anche la testimonianza del profugo istriano, Giuliano Lodes, ha molto impressionato, soprattutto quando affondava nei ricordi personali di lui bambino, strappato alla sua terra ai suoi amici, e lo sguardo di sua madre che cercava quello di suo padre, per avere un cenno di conforto, di speranza.

E' stato però il finale, tutto musicale, che i nostri ragazzi del Corso C ad Indirizzo musicale hanno offerto alla platea assorta, il momento più intimo e al tempo stesso più celebrativo della manifestazione, che ha racchiuso tutti in un unico pensiero di speranza affinché  tutto questo non capiti mai più.

Quanto prima sarà inserito in allegato anche il video di Va Pensiero e dell'Inno di Mameli eseguito dagli allievi della II e III C preparati dalle docenti di Strumento A. Casula, F. De Santis P. Peddis e L. Satta, e il coro composto anche da allievi della IA e ID diretti dalla Prof. Perra.

Il Giardino Condiviso di Via Custoza

"Basterebbe un albero nel cortile della scuola. Per i ragazzi diverrebbe punto d'incontro, riferimento per il gioco, oggetto di curiosità e di attenzione spontanea".

Questo forse è stato il pensiero che ha portato la nostra collega di Violino, Alessandra Casula, ad innescare tutta una serie di azioni che sabato scorso hanno fatto sì che tutti gli allievi della sede di Via Custoza si impegnassero nella piantumazione di alberi e arbusti, proprio nelle aiuole vicine all'ingresso della sede.

Anche tutti i docenti hanno accolto in pieno il progetto, e direttamente hanno prestato la loro opera affinché tutto si svolgesse con ordine ed efficacia.

La progettazione è stata curata nel dettaglio dalla Prof. Rita Calledda, docente di scienze matematiche, che ha studiato la posizione delle piante all'interno delle aiuole, in modo che non ci fosse disomogeneità fra le varie specie e che l'effetto finale fosse quello pensato.

Questo giardino condiviso sarà una reale opportunità per i nostri allievi: all'aperto l'attenzione dei ragazzi non si fermerà solo alle piante; la presenza degli animali, insetti soprattutto, metterà presto in luce le relazioni trofiche che gli allievi studiano già sui manuali scolastici, vale a dire la presenza dell'acqua, dell'aria, della luce e del sole che vanno a mettersi in relazione con animali e vegetali.

Il lavoro in giardino continuerà per tutto l'anno scolastico; le classi e i docenti del plesso, infatti si sono impegnati a proseguire la cura degli spazi, secondo una turnazione già stabilita che permetterà a ciascuna classe di apportare il proprio contributo.

Questo nuovo spazio all'aperto sarà sempre a portata di mano, e soprattutto a portata di sguardo e l'aspetto cognitivo non sarà certo l'unico che andrà indagato.

L'abitudine a guardare fuori dalla finestra della scuola, a scendere per uscire e lasciarsi sorprendere toccando con mano la natura, a stupirsi, a curiosare e interrogarsi, accoglie e promuove atteggiamenti spontanei dei nostri allievi, instillando in loro una sorta di "imprinting" che speriamo segnerà la loro esperienza e la legherà a ciò che, vivendo, cambia intorno a noi.

Confidiamo anche nell'appoggio dei nostri amministratori comunali che si dovranno far carico della realizzazione di una rete irrigante automatica per quando la scuola, quest'estate, rimarrà chiusa per interruzione dell'attività didattica.

in allegato tutte le foto che testimoniano il duro, ma gratificante, lavoro dei nostri allievi.

Grande successo domenica per gli allievi del Corso ad Indirizzo Musicale

Una grande affluenza di pubblico è stata la cornice dell'evento che Domenica scorsa ha visto protagonisti tanti  ragazzi del Corso Musicale di Via Custoza, che hanno eseguito circa un'ora e mezza di buona musica in un crescendo emotivo che ha coinvolto tutti, anche qualche passante incuriosito dalla manifestazione.

Ancora una volta la scelta di offrire una serata musicale scandita dall'esecuzione impegnata di giovani artisti appassionati e dediti alla musica, ha pagato in termini di appartenenza al territorio e di partecipazione.

Un grazie particolare va alla confraternita di San Antonio, che ancora una volta ha accolto i giovani artisti e li ha messi a proprio agio perché dessero il meglio di loro stessi, all'assessore Roberta Relli che ci ha consentito anche quest'anno di partecipare  a questo tipo di eventi e anche alla nostra Dirigente Scolastica, Prof.ssa Patrizia Fiori, che in tutti i modi supporta le varie iniziative del Corso ad Indizzo Musicale.

Di seguito pubblichiamo in allegato le foto di alcuni momenti della serata. 

Informazioni aggiuntive